AMBIENTE

ambientale

Autorizzazione integrata ambientale 

L’autorizzazione prevede un approccio integrato al fine di evitare fenomeni significativi di inquinamento (nell’aria, acqua e suolo) e di evitare o ridurre il più possibile la produzione dei rifiuti. Nell’autorizzazione devono essere previsti un razionale utilizzo dell’energia, le misure per evitare incidenti durante la gestione dell’impianto e per evitare il rischio di inquinamento del sito al momento della cessazione dell’attività.
Fra le categorie di attività soggette a tale autorizzazione, indicate nel D.Lgs. 152/06 vi sono gli impianti di combustione con potenza termica di almeno 50 MW, le raffinerie, le cokerie, gli impianti di produzione e lavorazione dei metalli di dimensione significativa, gli impianti chimici, gli impianti di gestione dei rifiuti di dimensione significativa ed altri impianti con impatto sognificativo come cartiere, concerie, macelli, allevamenti intensivi etc.
L’AIA ha una durata generale di 5 anni, ma può durare anche 6 se l’azienda possiede certificati UNI EN ISO 14001, 7 anni nel caso di impianti di produzione di energia elettrica di potenza superiore a 300 MW (solo fino al primo rinnovo), 8 anni nel caso l’impianto sia registrato EMAS e 10 anni in caso di allevamenti
Ci occupiamo della stesura della pratica relativa e della presentazione all’ente competente (Regione, Provincia o Ministero dell’Ambiente).

Autorizzazione unica ambientale

I titoli abilitativi in materia ambientale interessati sono di seguito elencati:

  1. autorizzazione agli scarichi;
  2. comunicazione preventiva per l’utilizzazione agronomica degli effluenti di allevamento, delle acque di vegetazione dei frantoi oleari e delle acque reflue provenienti dalle aziende ivi previste;
  3. autorizzazione alle emissioni in atmosfera (ordinaria o generale);
  4. documentazione previsionale di impatto acustico;
  5. autorizzazione all’utilizzo dei fanghi derivanti dal processo di depurazione in agricoltura;
  6. comunicazioni in materia di rifiuti di cui agli articoli 215 e 216 del decreto legislativo 3 aprile 2006, n° 152.

La domanda di AUA si presenta allo Sportello Unico per le Attività Produttive (SUAP) ed ha durata di 15 anni a partire dalla data di rilascio dell’atto, in modo da consentire all’azienda di avere un’unica scadenza per tutte le autorizzazioni attive.

Per le aziende non appartenenti alla categoria di PMI le autorizzazioni devono essere presentate separatamente.

I nostri servizi:

  • elaborazione della pratica secondo modulistica predisposta dalla Provincia territorialmente competente e consegna all’Ente competente sul territorio, con indicazione del referente tecnico AUA.
  • Elaborazione della pratica finalizzata all’ottenimento dell’autorizzazione alle emissioni in atmosfera, sia in procedura ordinaria che generale.
  • Elaborazione della pratica finalizzata all’ottenimento dell’autorizzazione agli scarichi idrici
  • Stesura della Valutazione di impatto acustico e invio di comunicazione al Comune competente.
  • Elaborazione di planimetrie necessarie alla stesura della pratica
  • Campagne di campionamenti per le emissioni, secondo quanto prescritto dalla Provincia nell’atto autorizzativo
  • Stesura di dichiarazione di autocontrollo periodica per impianti di scarico di sostanze pericolose

Impatto acustico

  • Valutazione previsionale
  • Rilievi strumentali e sviluppo con specifici modelli matematici dei livelli di rumore nei confronti dei ricettori sonori
  • Stesura della​ valutazione dei risultati ottenuti con i valori limite previsti nella zona
  • Richiesta di autorizzazione in deroga per cantiere temporaneo e mobile

Valutazione dello stato di conservazione della copertura in cemento-amianto

  • Sopralluogo per esaminare la copertura in amianto
  • Raccolta dei dati oggettivi relativi alle condizioni della copertura con previsione dello stato di deterioramento
  • Prelievo e analisi di laboratorio su campione di un manufatto di copertura
  • Relazione sullo stato della copertura e indicazione delle azioni/misure di prevenzione e protezione da adottare.

Assistenza per il rispetto delle normative in materia di Gestione dei rifiuti

  • Compliance normativa
  • Assistenza per tenuta registro carico e scarico, stoccaggio, dichiarazione MUD, Formulari e Codici CER

Messa in esercizio e messa a regime degli impianti di Emissioni in atmosfera, campionamenti e analisi

  • Esecuzione dei campionamenti​ e delle analisi, tramite laboratori accreditati
  • Verifica delle​ prescrizioni della pratica autorizzativa dagli organi competenti,​ assistenza alle comunicazioni​ e aggiornamento dei registri

Valutazione di impatto elettromagnetico (cd. “elettrosmog”)

  • Analisi​ sulle sorgenti di emissione ed esame dell’area a rischio di esposizione
  • Rilievi strumentali ​e valutazione dei risultati rispetto a quanto previsto dalla normativa vigente
  • Redazione di specifica relazione di valutazione

Altre pratiche ambientali

  • Albo Gestori Ambientali
  • Rifiuti
  • Emissioni
  • Scarichi
  • VIA (Valutazione Impatto Ambientale)
  • Verifica Assoggettabilità alla VIA